VALORI: QUAL’ E’ LA TUA DIREZIONE DI VITA
15 Dicembre 2018
OTTIMISMO E PESSIMISMO: EQUILIBRIO PERFETTO
21 Dicembre 2018

MODIFICA I TUOI PENSIERI NEGATIVI

Ormai sappiamo che i pensieri negativi hanno un enorme impatto sul nostro umore e, di conseguenza, anche sul nostro comportamento! Non è tanto la situazione che vivi a farti star male, per quanto difficile o stressante essa sia. Ciò che veramente ti fa star male, è ciò che pensi e il modo in cui la interpreti!

Ti faccio un esempio, quando il tuo capo o il tuo professore, ti sgrida perché non hai svolto bene un compito e ti dice che devi rifarlo, ti risulterà facile pensare qualcosa del tipo, “vedi…non riesco a far nulla”, “non riuscirò mai farlo bene”, “ora il mio capo penserà che sono un’incapace”; questi pensieri ti porteranno ad essere triste e di conseguenza inefficace nello svolgimento del compito.

Quanto sarebbe importante, in questa situazione che ti ho descritto, riuscire a modificare i tuoi pensieri negativi? Te lo dico io, sarebbe importantissimo! Modificare i tuoi pensieri ti aiuterebbe a sentirti più efficace e a portare a termine il tuo compito!

Quindi ora ti spiegherò come modificare i tuoi pensieri negativi, in 3 passaggi.

 

Identificali

I pensieri negativi sono tutti quei pensieri illogici, irrealistici e rigidi, che non ti fanno star bene e che non ti aiutano ad affrontare la situazione in maniera adeguata. La prima cosa da fare è identificarli. Cosa non semplice, perché questi pensieri appaiono nella tua mente all’improvviso e sono spesso inconsapevoli. Per cui per farli diventare consapevoli, devi imparare a prestarci attenzione e a chiederti: “ma…cosa mi sta passando per la mente in questo momento?”

 

 Mettili in discussione

Dopo aver identificato i tuoi pensieri negativi, prova a metterli in discussione. Per farlo, fatti delle domande. Ad esempio:

Questo pensiero è vero? Che prove ho? Ho delle prove contrarie a quello che penso? C’è una spiegazione alternativa?

Nel nostro caso specifico, potresti chiederti “che prove ho che non faccio mai bene le cose?”, “Ho invece delle prove che mi fanno pensare che sono in grado in svolgere bene i compiti che mi assegnano?”, “Perchè il mio capo dovrebbe pensare che sono un incapace, se non faccio bene qualcosa?”

 

 Sostituiscili con “pensieri funzionali”

Dopo aver messo in discussione i pensieri negativi, sostituiscili con “pensieri funzionali”. Questi pensieri sono più realistici, logici e flessibili e si chiamano così proprio perché sono funzionali al raggiungimento della tua serenità e dei tuoi scopi.

Rispondendo alle domande che ti sei fatto, avrai molti pensieri funzionali. E a questo punto penserai che, molte volte hai svolto bene i tuoi compiti, il fatto che questa volta tu non l’abbia fatto bene, non fa di te una persona incapace, forse non ti sei impegnato abbastanza, ma se ti impegni di più, puoi riuscire a farlo bene, e non è assolutamente detto che il tuo capo penserà che sei un incapace, è più facile che pensi anche lui che questa volta non ti sei impegnato.

Questi, sono i pensieri che ti daranno la giusta carica emotiva per affrontare al meglio il tuo compito!

Modifica i tuoi pensieri negativi e non pensare subito che non ce la farai…. Nulla è impossibile e tutto è difficile, prima di diventare semplice, sei d’accordo? Allora, ci proverai?