Come gestire l’ansia
15 novembre 2018
Mente critica e pensieri negativi
21 novembre 2018

2 FATTORI NECESSARI AL RAGGIUNGIMENTO DEI TUOI OBIETTIVI

Oggi ti racconterò come è stato raggiunto il record sul miglio di corsa. Devi sapere che per tanti anni i migliori atleti hanno cercato di correre un miglio in meno di quattro minuti. (1 miglio equivale a 1.609 metri e 36 centimetri). Provavano e riprovavano, fallendo inesorabilmente. All’epoca l’impresa era considerata impossibile e quelli che tentavano, lo facevano in realtà senza una troppa convinzione.

Finchè nel 1954, un inglese di nome Roger Bannister, raggiunse il record sotto gli occhi attoniti e meravigliati del mondo. Su quel record, soprannominato “The Miracle Mile”, è stato girato un film “Four Minutes” e sono stati scritti diversi libri.

Come ha fatto Roger Bannister a raggiungere il record? cosa ha fatto si che lui riuscisse a raggiungerlo?

Bannister a differenza degli altri era convinto di potercela fare e la sua convinzione si tramutò in comportamenti concreti. Ricercò infatti nuovi metodi di allenamento per raggiungere l’obiettivo e si allenò in resistenza e velocità, cercando di aumentare entrambe.

Ma, non è finita qua, perchè la cosa più sorprendente è quello che avvenne dopo. Solamente nell’anno successivo, il record fu raggiunto da altri atleti per più di 300 volte.

Questa è la dimostrazione che quando qualcosa si dimostra realizzabile, aumenta in tutte le persone la convinzione di poter ottenere quel determinato risultato. In pratica, viene tolta una barriera mentale e si apre la porta all’impegno.

Quindi 2 fattori che emergono dalla storia del “Miracle Mile”, che non possono mancare se vuoi raggiungere 1 tuo obiettivo.

 

Se vuoi raggiungere un obiettivo devi considerarlo possibile.

Questo aspetto è fondamentale. Se pensi che un obiettivo sia impossibile da raggiungere, non riuscirai a realizzarlo. Chiariamoci, alcuni obiettivi possono veramente essere impossibili da raggiungere. Ma spesso le nostre convinzioni di impossibilità sono infondate e lo dimostra la storia che ti ho appena raccontato. Crederci è il primo passo. Le nostre convinzioni sulle possibilità di riuscire, condizionano il risultato finale.

 

Se vuoi raggiungere un obiettivo devi avere una “convinzione di controllo” interna

In altre parole devi vedere il raggiungimento dell’obiettivo come, in massima parte, dipendente da te. Farcela o non farcela, tendenzialmente dipende da te, dalle tue capacità e dal tuo impegno. Non dipende dalla fortuna, dal caso o dal destino. La convinzione di poter avere un controllo sulla tua vita e sul raggiungimento del tuo obiettivo, ti permetterà di impegnarti per realizzarlo. E come è avvenuto nella storia, se pensi che dipende da te, metti in atto dei comportamenti che alla fine, ti porteranno al raggiungimento dell’obiettivo.

Vediamo se è tutto chiaro, rispondi a queste domande: Ci credi? Da chi dipende il risultato?