Acquista ora i video di "Allenati con Ilaria", il mio nuovo programma di allenamento psicofisico per TE.
In questo momento particolare, comincia a prenderti cura di te, non aspettare ancora.

ISCRIVITI ORA

EMDR ed elaborazione del Trauma

Specialista nell’elaborazione dei Traumi


 
Psicologa Napoli, Milano - Dott.ssa Ilaria Riviera
 

Purtroppo capita di vivere eventi traumatici o emotivamente stressanti come lutti, abbandoni, separazioni, malattie croniche o gravi…di subire prevaricazioni, umiliazioni, episodi di bullismo o di mobbing… e di stare molto male in seguito ad uno o più di questi eventi, di non riuscire a superarli e trascinarseli dietro anche per tutta la vita.
Da psicologa, esperta in EMDR, posso aiutarti ad affrontare o superare il tuo trauma!

 

Il Trauma

Se ci pensi, sono tante le persone durante il corso della loro vita hanno vissuto, almeno una volta, una situazione “traumatica”… un evento che si può definire un “Trauma”: violenza verbale o fisica, un abbandono, un lutto, una separazione importante, una malattia o un incidente…

Traumi - Psicologa Napoli, Ilaria Riviera

La parola “Trauma” deriva dal greco e significa “Ferita”, con questo termine si intende una ferita nel corpo, ma anche una ferita nell’anima.

Il Trauma può essere così forte da sconvolgere l’equilibrio della persona e procurare un disagio elevato e duraturo nel tempo…alcune esperienze di vita possono causare forte malessere in persone che precedentemente stavano bene.

L’EMDR è il metodo più efficace per l’elaborazione degli eventi traumatici. Perché è così efficace? Perché si basa sulla capacità di autoguarigione del cervello presente in ognuno di noi. Di fronte ad un Trauma, il cervello sentendosi sopraffatto dalla intensità delle emozioni che si provano, non riesce ad elaborare l’accaduto, che rimane quindi “congelato” così come è stato vissuto, all’interno del cervello. Lo psicologo, mediante rapide stimolazione bilaterali, stimola il cervello ad elaborare le informazioni congelate così come ha fatto con tutte le altre informazioni. La persona alla fine del trattamento psicologico con EMDR si ricorderà l’accaduto e sentirà finalmente che quell’evento appartiene al passato e non ha più a che fare con il presente.

 

Terapia EMDR

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è il trattamento d’elezione per l’elaborazione delle esperienze traumatiche. Quali possono essere gli eventi di vita traumatici?

I "traumi con la T maiuscola" sono di forte impatto, possono condurre la persona a reagire con “paura, senso di vulnerabilità e orrore” e a sviluppare un Disturbo da Stress Post Traumatico (DSPT).

Una malattia cronica, un incidente grave, la perdita di una persona amata (un lutto o una separazione), la perdita del lavoro, episodi di violenze fisiche e psicologiche (abusi, bullismo e mobbing), ma anche altri eventi apparentemente poco significativi, che sono stati vissuti come molto stressanti… traslochi, promozioni sul lavoro o altri tipi di cambiament.i

Se ti è capitato di vivere una di queste esperienze e, nonostante sia trascorso del tempo, quanto ci pensi o in situazioni che te la ricordano, continui a provare rabbia, dolore ed altre emozioni negative, come se il tempo non fosse mai passato…. significa che l’evento traumatico, non è stato elaborato dal cervello perché è stato talmente forte, che si è “bloccato”, rimanendo congelato con lo stesso carico emotivo con cui è stato vissuto.

Ti accorgi che un evento stressante del passato non è elaborato quando contiene emozioni, sensazioni e pensieri negativi. In questo caso, lo psicologo, mediante rapide stimolazione bilaterali visive o tattili, ti aiuta a “sbloccare” quel ricordo, a rielaborarlo e a far in modo che quell’evento non ti faccia più star male.

Alla fine del trattamento, ti ricorderai ancora l’evento o l’esperienza traumatica ma sentirai che finalmente fa parte del passato e non influenza più il tuo presente.

“Non è mai troppo tardi per trasformare i vissuti di certe esperienze di vita”, Isabel Fernandez – Psicologa Psicoterapeuta, Presidente EMDR Italia e Europa.

Il Disturbo da Stress Post Traumatico (DSPT)


Si parla di Disturbo da Stress Post Traumatico (DSPT) quando una persona, dopo aver vissuto un evento traumatico, in cui ha percepito sé stessa o altri in pericolo di vita, sviluppa dei sintomi di:

  • Intrusività: immagini o pensieri riferiti all’evento traumatico che emergono involontariamente e ripetutamente.
  • Evitamento: si evitano cose, persone, luoghi e situazioni in qualche modo legate all’evento.
  • Iperattivazione: una costante agitazione e irritabilità, che può rendere per esempio difficile addormentarsi o anche concentrarsi su qualcosa.

Anche le vittime di mobbing e di bullismo o le persone reduci da una separazione conflittuale, possono avere gli stessi sintomi di intrusività, evitamento e iperattivazione, perché, pur non avendo vissuto minacce relative alla propria sopravvivenza o integrità fisica, si sono sentiti attaccati rispetto alla propria immagine di sé e identità.

Come fa lo psicologo ad aiutare la persona che ha subito un trauma maggiore o minore, oppure ha sviluppato un DPTS?

Terapia del Trauma e del Disturbo Post Traumatico da Stress


L’EMDR è il metodo più efficace per l’elaborazione degli eventi traumatici. Perché è così efficace? Perché si basa sulla capacità di autoguarigione del cervello presente in ognuno di noi. Di fronte ad un Trauma, il cervello sentendosi sopraffatto dalla intensità delle emozioni che si provano, non riesce ad elaborare l’accaduto, che rimane quindi “congelato” così come è stato vissuto, all’interno del cervello.

Lo psicologo, mediante rapide stimolazione bilaterali, stimola il cervello ad elaborare le informazioni congelate, così come ha già fatto con tutte le altre informazioni. La persona alla fine del trattamento psicologico con EMDR si ricorderà l’accaduto, ma non ne percepirà più disturbo: sentirà finalmente che quell’evento appartiene al passato e non ha più niente a che fare con il presente.

Segui le mie PsicoPillole

 

Pillole in video, dedicate agli eventi traumatici per capire come affrontarli e superarli!

 

PsicoPillole sul benessere.