Ansia: perché ne soffri ancora?
27 novembre 2018
COME ORGANIZZARE LO STUDIO O IL LAVORO DURANTE LE TUE GIORNATE
3 dicembre 2018

COME AFFRONTARE IL TRADIMENTO

Come affrontare il tradimento di una persona cara? Il tradimento del fidanzato o marito, quello di un genitore, di un fratello, di un amico. Quando parliamo di tradimento non parliamo solo di un tradimento di tipo sessuale, ma anche e soprattutto di un tradimento di impegni e di aspettative.

Chi non ha mai subito un tradimento? se ci pensi il tradimento fa parte della vita. E la nostra storia, religione e politica è piena di tradimenti! Dal tradimento di Giuda Escariota, al tradimento di Lucifero, fino a tradimenti politici come quello di Giulio Cesare, i tradimenti di coppie famose, Onassis, Bill Clinton e Brad Pitt.

Subire un tradimento da parte di una persona cara, è un’esperienza tremenda. È come se un macigno ti venisse addosso, per farti sprofondare in un baratro di vendetta, odio e collera.

Ma il tradimento non è un evento totalmente negativo. Le brutte esperienze infatti, per quanto difficili, ci aiutano a crescere e a trovare nuovi equilibri. E se c’è qualcosa che ci destabilizza, è solo perché qualcosa si ricrei.

Ecco i miei 4 consigli per fare in modo che il tradimento non sia soltanto qualcosa di negativo, ma che diventi anche qualcosa di costruttivo.

 

Comprendere il motivo del tradimento

Ad esempio all’interno di una coppia si può tradire per tantissimi motivi: perché non si è più innamorati o non si vuole una relazione stabile, perché si desidera più autonomia o più attenzioni. È ovvio che tradire non è il modo migliore per richiedere attenzioni, però a volte lo si fa anche per questo motivo. Capire il perché del tradimento fa parte del processo di elaborazione e ci aiuta a dare un senso a ciò che è accaduto.

 

Attraversare il dolore

A prescindere dalle risposte che ci si dà, è necessario attraversare il dolore e la sofferenza che il tradimento comporta. Solamente vivendo il dolore che proviamo, riusciremo a metterlo nel passato.

 

Adottare una nuova prospettiva

Per elaborare un tradimento è necessario adottare una nuova prospettiva. Ovvero guardare quello che è successo con altri occhi, integrando la parte razionale con quella emotiva. In altre parole, bisogna capire le proprie responsabilità, le responsabilità dell’altro e far pace con quel senso di rivalsa e di risarcimento che accompagna il tradimento.

 

Perdonare

L’ultima cosa da fare per concludere l’elaborazione del tradimento è perdonare. Attenzione perdonare non significa minimizzare o dimenticare e lasciar perdere. Non significa neanche ristabilire un rapporto con chi ti ha ferito, perdonare non implica questo! Perdonare, sinceramente e profondamente, comporta un cambiamento nelle proprie emozioni, serve a lasciar andare il dolore e far sì che la persona si focalizzi su altro. Insomma perdonare aiuta a sentirsi liberi. Non devi perdonare perché l’altro merita il perdono, ma perché tu meriti la pace!

Questi 4 punti (comprendere, attraversare il dolore, adottare una nuova prospettiva e perdonare) sono i passaggi da fare per elaborare il tradimento e lasciarselo alle spalle. Non è tanto la decisione che prenderai alla fine, tornare insieme a quella persona, averci di nuovo un rapporto o meno….l’importante sarà percorrere il tuo viaggio che ti porterà a riottenere la serenità e là poi , potrai decidere ciò che vorrai!

“L’importante non è la meta ma il percorso fatto per raggiungerla”

“Non è la destinazione, è il viaggio che conta” frase di Jack tratta dal film Pirati dei Caraibi